Confagricoltura Vicenza

Agricoltori.com

PRIMO PIANO

Corsi di Formazione

  • 30.08.2011 - avviso pubblico formazione elenco imprese agricole - Comune di Arcugnano (VI)

    Il Comune di Arcugnano intende costituire un elenco di imprese agricole candidate ad assumere servizi di manutenzione del territorio, ai sensi dell’art. 15 del D. Lgs n. 228/01 “Legge di orientamento e modernizzazione del settore agricolo” – le cui linee di indirizzo sono state approvate con deliberazione di Giunta Comunale nr. 31 del 19.02.2009.
    Tale elenco sarà suddiviso per le tipologie di attività più significative e fornirà un riferimento al presente Comune nel momento in cui, nel rispetto del proprio ordinamento interno, intendesse ricorrere all’affidamento di servizi, mediante trattativa privata, nei limiti previsti dal citato D. Lgs. n. 228/01, ed in particolare per importi annuali non superiori a € 50.000,00 nel caso di imprenditori singoli e ad € 300.000,00 per gli imprenditori in forma associata.
    Si precisa che l’elenco di imprese agricole sarà del tipo aperto e formato secondo l’ordine di arrivo dei nominativi; l’elenco resterà depositato presso l’Ufficio Tecnico della sede Comunale e sarà posto in visione ai soggetti portatori di uno specifico interesse che ne faranno apposita richiesta.
    È consentito presentare in qualsiasi momento domande per l’inserimento in elenco che sarà aggiornato con cadenza annuale mediante apposito provvedimento.

    leggi articolo - download pdf

  • 05.08.2011 - Vitivinicolo: Prosecco, sospensione temporanea iscrizione vigneti doc

    Vitivinicolo: Sospensione temporanea iscrizione vigneti ai fini dell’idoneità alla rivendicazione delle uve Glera da destinare alla DOC “Prosecco”.

    La Regione Veneto con propri decreti n. 139 e n. 140 del 22 luglio 2011 ha approvato la richiesta del Consorzio di tutela della denominazione di origine controllata “Prosecco”, di limitare fino alla campagna viticola 2013/2014 l’iscrizione dei vigneti allo schedario viticolo veneto ai fini dell’idoneità alla rivendicazione della DOC “Prosecco” con riferimento ad una superficie complessiva di 16.500 ettari.

    leggi articolo - download pdf

  • 02.08.2011 - Fabbricati rurali - autocertificazione entro il 30 settembre

    Per il riconoscimento della ruralità dei fabbricati può essere presentata all’Agenzia del Territorio, entro il prossimo 30 settembre 2011, una domanda di variazione della categoria catastale per richiedere che venga attribuita la categoria A/6 per le abitazioni, e D/10 per i fabbricati strumentali.
    Alla domanda va allegata un’autocertificazione con la quale il proprietario dell’immobile dichiara il possesso in via continuativa, a decorrere dal quinto anno anteriore, dei requisiti di ruralità.
    Entro il 20 novembre 2011, l’Agenzia del Territorio verifica il possesso dei requisiti di legge richiesti per il riconoscimento della ruralità, convalida la richiesta, e riconosce la categoria catastale; qualora, entro il termine non si sia ottenuta risposta, il contribuente può provvisoriamente assumere per i dodici mesi successivi l’avvenuta attribuzione della categoria richiesta.
    Se l’amministrazione nega la categoria catastale richiesta per la ruralità, entro il 20 novembre 2012,
    motivandone i motivi, il richiedente deve pagare le imposte non versate, comprensive di interessi e sanzioni raddoppiate rispetto a quelle di norma.

  • 29.06.2011 - Regione Veneto - scheda approfondimento su Diabrotica Virgifera

    leggi articolo - download pdf

  • 20.06.2011 - misure urgenti di gestione della crisi di mercato conseguente ai casi di contaminazione da Escherichia Coli

    In allegato la circolare Agea recante misure di gestione della crisi dei prodotti ortofrutticoli conseguente ai casi di contaminazione da E.Coli.
    Tali misure consistono in un aiuto per operazioni di ritiro dal mercato, di raccolta prima della maturazione e di mancata raccolta dei seguenti prodotti, effettuati nel periodo dal 26 maggio 2011 al 30 giugno.

    - Pomodori (Cn07020000)

    - Lattughe e indivie ricce e scarole (CN07051100, CN07051900 e CN07052900)

    - Cetrioli (CN0707005)

    - Peperoni dolci (CN07096010)

    - Zucchine (CN07099070)



    leggi articolo - download pdf

  • 06.06.2011 - Misure di lotta obbligatoria contro la flavescenza dorata della vite

    leggi articolo - download pdf

  • 18.05.2011 - proroga versamenti dichiarazioni dei redditi

    Con DPCM pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. 111 del 14/05/2011 è stato disposta la proroga dei termini per i pagamenti delle imposte. I versamenti derivanti dalla dichiarazione dei redditi, Irap e dell’acconto della cedolare secca, per le persone fisiche sono posticipati dal 16 giugno al 06 luglio 2011, ovvero fino al 5 agosto maggiorando gli importi dovuti dello 0,4%. Anche la presentazione del Mod. 730 da parte dei contribuenti ai CAF è stata prorogata dal 31 maggio al 20 giugno 2011.
    Inoltre è stata disposta la consueta miniproroga di ferragosto; le scadenze per i versamenti e gli adempimenti ricadenti nel periodo 1° agosto - 20 agosto 2011 vengono prorogate a lunedì 22 agosto (in quanto il 20 agosto cade di sabato), fatto salvi i versamenti riferiti alle dichiarazioni dei redditi.

  • 15.04.2011 - Batteriosi Actinidia

    Confagricoltura Veneto ha incontrato i dirigenti della Regione Veneto competenti in materia di Normativa Fitosanitaria allo scopo di fare il punto della situazione in merito alla diffusione della batteriosi in oggetto (Pseudomonas syringae pv. Actinidiae).
    Si tratta di un ceppo che provoca la morte delle piante in tempi molto brevi e che sta interessando tutte le zone vocate d’Italia (alcune centinaia di ettari solo nel Veneto).
    E’ verosimile che riguardi la quasi totalità degli impianti realizzati negli ultimi tre anni (2009, 2010 e 2011).
    L’infezione si diffonde anche agli impianti più vecchi attraverso qualsiasi orifizio (gemme, attaccatura foglie, rosure da lepri, ecc.).
    Se fino a poco tempo fa pareva interessasse solo la “tipologia gialla”, ora ci si è resi conto che investe tutte le varietà.
    L’unico rimedio consiste nell’estirpo totale (la capitozzatura non basta) e nella bruciatura dei resti. A detta degli esperti non esistono dei principi attivi che consentano di curare questa malattia per cui siamo stati invitati ad avvisare i produttori affinché non acquistino prodotti “miracolosi” che in questi giorni potrebbero essere proposti
    Si sta valutando l’idea di attuare, come ha già fatto il Piemonte, un divieto di realizzazione di nuovi impianti, anche per i “non professionali”.
    Per tutti questi motivi abbiamo iniziato un confronto con la Regione sulle modalità di sostegno economico in favore dei produttori interessati e per cercare di circoscrivere, per quanto possibile, l’epidemia.
    Si invitiamo i produttori affinché contattino il Servizio Fitosanitario perché effettui un monitoraggio in loco.