Confagricoltura Vicenza

Agricoltori.com

PRIMO PIANO

Corsi di Formazione

  • 07.11.2012 - PSR VENETO ALTRI 87 MILIONI DI EURO PER GIOVANI AGRICOLTORI ED AZIENDE PRIMARIO

    leggi articolo - download pdf

  • 29.10.2012 - PIA-R della Media pianura vicentina

    EVENTO PUBBLICO DI PRESENTAZIONE DEI PRIMI 2 BANDI
    GIOVEDI’ 8 NOVEMBRE 2012 ORE 19,00
    AGRITURISMO SARTORI TERENZIO - Via Piave 1, Quinto Vicentino

    in allegato il programma

    leggi articolo - download pdf

  • 16.10.2012 - Piano di ristrutturazione e riconversione viticola 2011-2012

    Vitivinicolo
    La Regione Veneto, con nota dell'assessore all'agricoltura, informa gli interessati che è stata assegnata una dotazione finanziaria aggiuntiva, sufficiente a sostenere l'intero importo dei premi spettanti ai viticoltori che hanno presentato domanda di contributo per la ristrutturazione e riconversione viticola per l'annata 2012. Pertanto tutte le domande rientranti nella graduatoria regionale saranno finanziate secondo quanto previsto dai singoli progetti presentati.

    Per maggiori informazioni contattare i nostri uffici.

  • 25.09.2012 - Decreto Legge 158/12 che introduce alcune modifiche al D.lgs. 194/08

    Si rende noto che nella G.U. n. 214 del 13 settembre 2012 è stato pubblicato il Decreto Legge 158/12 che introduce alcune modifiche al D.lgs. 194/08 in merito agli importi delle tariffe previste per la realizzazione dei controlli relativi alla sicurezza alimentare.
    I commi 14 e 15 dell’art. 8 del d.l. 158/12 precisano che sono esentati dalla tassa gli imprenditori agricoli (ex art 2135 del cod. civ) la cui produzione è inferiore a determinati quantitativi indicati nella sezione 8 dell’allegato A del d.lgs. 194/08 inerente le “Fasce di applicazione delle disposizioni di cui all’articolo 1, comma 3 - bis del decreto legislativo 19 novembre 2008, n. 194”, introdotta dallo stesso decreto legge con l’allegato 1 di seguito riportato.
    In pratica al di sopra delle soglie indicate nell’allegato gli imprenditori agricoli sono soggetti alla prevista tassazione. Si richiama inoltre l’attenzione sul fatto che:
    - la disposizione non è retroattiva quindi si applicherà dal prossimo anno;
    - ad eccezione dei casi in cui la tariffa viene determinata in relazione alla fascia produttiva (punto 8.6), le tariffe previste si applicano all’intero quantitativo qualora siano superati i valori indicati in allegato .
    Allegato 1
    Sezione 8 “Fasce di applicazione delle disposizioni di cui all’articolo 1, comma 3 - bis del decreto legislativo 19 novembre 2008, n. 194”
    8.1 Impianti di macellazione
    Specie Bovini, solipedi,
    ovicaprini, ratiti Suini Polli Tacchini Faraone Anatre Oche Conigli Selvaggina da penna
    UGB Numero CAPI
    200 1.000 150.000 60.000 30.000 150.000 150.000 300.000 150.000
    8.2 Impianti di sezionamento
    - fino a 50 tonnellate annue per bovini, solipedi, ovicaprini, ratiti e avicunicoli;
    - fino a 500 tonnellate annue per i suini;
    8.3 Centri di lavorazione della selvaggina cacciata: fino a 30 tonnellate annue;
    8.4 Stabilimenti riconosciuti per la successiva lavorazione del latte crudo: fino a 1000 tonnellate annue;
    8.5 Lavorazione e trasformazione per l'immissione in commercio dei prodotti della pesca e dell'acquicoltura: fino a 100 tonnellate annue;
    8.6 Stabilimenti non ricompresi nell'allegato IV sezione B del Regolamento CE n. 882/2004: fascia produttiva annua A e B della sezione VI.
    Quindi le aziende comprese nell’allegato A Sezione 6 del D.lgs. 194/08 fascia C saranno tenute a versare la tassa previste. Alcuni esempi (non esaustivi):
    • Produttori di vino oltre 50.000 hl
    • IV e V gamma oltre 1000 ton
    • Alimenti vegetali oltre 10.000 ton
    • Olio oltre 10.000 hl
    • Aziende agricole che operano nei mercati ortofrutticoli freschi oltre 1000 ton.
    L’ammontare della tassa è di 1500 € forfettari all’anno.
    8.7 Stabilimenti di lavorazione del risone e del riso: fino a 3.000 tonnellate.

  • 04.09.2012 - Controlli su utilizzo prodotti fitosanitari ULSS n. 6

    leggi articolo - download pdf

  • 17.07.2012 - Applicazione del 'V Conto energia' a partire dal 27 agosto 2012

    Si informa che a seguito della comunicazione da parte del GSE, in cui si attesta che il 12 luglio il costo indicativo cumulato annuo degli incentivi spettanti agli impianti fotovoltaici ha raggiunto il valore annuale di 6 miliardi di euro, l'Autorità per l'energia elettrica ed il gas con la delibera 292/2012/R/efr “Determinazione della data in cui il costo cumulato annuo degli incentivi spettanti agli impianti fotovoltaici ha raggiunto il valore annuale di 6 miliardi di euro e della decorrenza delle modalità di incentivazione disciplinate dal decreto del Ministro dello Sviluppo Economico, di concerto con il Ministro dell’ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare 5 luglio 2012”, ha fissato al 12 luglio 2012, la data di decorrenza delle procedure di passaggio al V Conto energia, così come previsto dal recente DM 5 luglio 2012 per l’incentivazione del fotovoltaico.
    Pertanto, le modalità di incentivazione disciplinate dal decreto interministeriale 5 luglio 2012 (V conto energia), si applicano a decorrere dal 27 agosto 2012 (decorsi 45 giorni solari dalla data di pubblicazione della deliberazione dell'Autorità) e fino al trentesimo giorno dalla data di raggiungimento di un costo indicativo cumulato annuo di 6,7 miliardi. Dunque potranno ancora accedere al quarto conto energia quegli impianti per i quali il primo funzionamento dell’impianto in parallelo con la rete sarà effettuato entro il 26 agosto 2012.

  • 11.07.2012 - Energie rinnovabili: pubblicati i due decreti per l'incentivazione del Fotovoltaico

    leggi articolo - download pdf

  • 10.07.2012 - Fabbricati rurali - proroga scadenza

    Il termine per la presentazione delle domande di variazione catastale scaduto il 30 giugno è stato prorogato al 30/09/2012

    leggi articolo - download pdf